Ravenna • Calendario

Calendario Ravenna

Unijunior Ravenna: calendario 2020

Unijunior | Università per Bambini

ISCRIZIONI APERTE ALLA  4° EDIZIONE!

E’ on line il calendario di Unijunior Ravenna 2020: 18 fantastiche lezioni in programma da sabato 25 gennaio a Palazzo Corradini!

Alimenta le tue passioni e scopri materie nuove, in uno splendido viaggio tra DNA e mondo del web, musica antica ed esplorazione del Polo Sud, ecosistemi vicini e lontani e civiltà del passato!

Non perdere tempo: registrati – se non l’hai già fatto gli anni scorsi – per scegliere subito le tue lezioni preferite.

  • Per i nuovi utenti: seguirete le istruzioni dalla pagina “Registrazione e iscrizione
  • Una volta registrati potrete accedere al vostro profilo attraverso indirizzo email utilizzato e la password ricevuta dalla pagina di LOGIN!

25 Gen 2020

Geodinamica in Antartide fra iceberg e montagne ricoperte di ghiaccio

Che cos’è la Geodinamica e cosa c’entra con l’Antartide?! Un ricercatore che partecipa al Progetto Nazionale di Ricerche in Antartide, ci racconterà i segreti delle spedizioni in questo continente, come è costruita una base, come…

ORARIO LEZIONE: 15:00 - Età consigliata: 8 - 10 Anni

Antonio Zanutta afferente al DICAM (Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali) è professore di Geomatica nei Corsi di Studio di Ingegneria (Ambiente e Territorio, Edile, Civile) dell'Alma Mater Studiorum, Università di Bologna. Nell'ambito delle Attività di Ricerca del Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (PNRA), dal 1999 partecipa a progetti di Geodesia e Glaciologia e ha partecipato a 8 spedizioni scientifiche italiane in Antartide. Le principali attività realizzate in Antartide hanno riguardato il rilievo e la manutenzione periodica della rete geodetica di inquadramento italiana in Antartide; il monitoraggio delle variazioni superficiali glaciali attorno a siti di carotaggio; l'istituzione e gestione di nuove stazioni geodetiche nella Terra Vittoria e a Dome Concordia, base italo-francese situata sul plateau antartico. E-mail: antonio.zanutta@unibo.it; Web: http://www.unibo.it/docenti/antonio.zanutta
Antonio Zanutta

Antonio Zanutta

Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali (DICAM). Coordinatore del Corso di Laurea in Ingegneria Edile, Campus di Ravenna

Guarda il curriculum »

Viaggiare protetti nel cybermondo. Un itinerario sociologico "nell'altro mondo" per nuovi Dante e Virgilio

Se il paradiso artificiale del web sembra in grado di risolvere molti dei nostri bisogni più profondi (come quelli di socializzare, di sapere, di acquistare, etc) esso riserva insidie spesso inaspettate: dal cyberbullismo al flaming, dall’abuso fi…

ORARIO LEZIONE: 15:00 - Età consigliata: Tutte le età

Professoressa di Sociologia del Diritto e delle Culture presso la facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli studi di Bologna, sede di Ravenna.
Annalisa Verza

Annalisa Verza

Dipartimento di Scienze Giuridiche

Guarda il curriculum »

Geodinamica in Antartide fra iceberg e montagne ricoperte di ghiaccio

Che cos’è la Geodinamica e cosa c’entra con l’Antartide?! Un ricercatore che partecipa al Progetto Nazionale di Ricerche in Antartide, ci racconterà i segreti delle spedizioni in questo continente, come è costruita una base, come…

ORARIO LEZIONE: 16:30 - Età consigliata: 11 - 14 Anni

Antonio Zanutta afferente al DICAM (Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali) è professore di Geomatica nei Corsi di Studio di Ingegneria (Ambiente e Territorio, Edile, Civile) dell'Alma Mater Studiorum, Università di Bologna. Nell'ambito delle Attività di Ricerca del Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (PNRA), dal 1999 partecipa a progetti di Geodesia e Glaciologia e ha partecipato a 8 spedizioni scientifiche italiane in Antartide. Le principali attività realizzate in Antartide hanno riguardato il rilievo e la manutenzione periodica della rete geodetica di inquadramento italiana in Antartide; il monitoraggio delle variazioni superficiali glaciali attorno a siti di carotaggio; l'istituzione e gestione di nuove stazioni geodetiche nella Terra Vittoria e a Dome Concordia, base italo-francese situata sul plateau antartico. E-mail: antonio.zanutta@unibo.it; Web: http://www.unibo.it/docenti/antonio.zanutta
Antonio Zanutta

Antonio Zanutta

Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali (DICAM). Coordinatore del Corso di Laurea in Ingegneria Edile, Campus di Ravenna

Guarda il curriculum »

08 Feb 2020

Cetre, lire e flauti di Pan: gli strumenti musicali dei nostri antenati

Quali strumenti suonavano i nostri avi? Come erano fatti, con quali materiali? Scopriamo i suoni e gli strumenti della musica greca antica, ammirando e ascoltando dal vivo il suono di alcuni strumenti. Rileggiamo insieme i miti legati alla musica e a…

ORARIO LEZIONE: 15:00 - Età consigliata: 8 - 10 Anni

Laureato in Archeologia e Culture del Mondo Antico presso l’Università di Bologna, la sua ricerca è sempre stata indirizzata verso la musica antica e le sue raffigurazioni artistiche. Dopo un periodo di formazione presso l’Università Aristotele di Salonicco, ha lavorato ad una tesi in archeologia musicale sul museo archeologico nazionale di Atene, con relatore la Prof.ssa Donatella Restani. Durante il suo percorso accademico ha svolto un tirocinio presso il museo civico archeologico di Bologna, dove ha ideato e curato un laboratorio didattico per bambini dal titolo “Iri ihy: fare musica nell’Egitto antico” in occasione della mostra “Egitto, splendore millenario”. Da questa esperienza ha sviluppato una forte inclinazione per la didattica, rafforzatasi grazie a numerose visite guidate per bambini e ragazzi svolte in Sicilia, in veste di guida turistica. La passione per gli strumenti musicali antichi lo ha portato inoltre a lavorare presso una antica liuteria siciliana dove ha avuto la possibilità di imparare a costruire alcuni strumenti musicali, tra cui una kithara greca. Attualmente è iscritto alla Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici presso l’Università Federico II di Napoli.
Mario La Rosa

Mario La Rosa

Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici - Università Federico II di Napoli

Guarda il curriculum »

Cetre, lire e flauti di Pan: gli strumenti musicali dei nostri antenati

Quali strumenti suonavano i nostri avi? Come erano fatti, con quali materiali? Scopriamo i suoni e gli strumenti della musica greca antica, ammirando e ascoltando dal vivo il suono di alcuni strumenti. Rileggiamo insieme i miti legati alla musica e a…

ORARIO LEZIONE: 16:30 - Età consigliata: 11 - 14 Anni

Laureato in Archeologia e Culture del Mondo Antico presso l’Università di Bologna, la sua ricerca è sempre stata indirizzata verso la musica antica e le sue raffigurazioni artistiche. Dopo un periodo di formazione presso l’Università Aristotele di Salonicco, ha lavorato ad una tesi in archeologia musicale sul museo archeologico nazionale di Atene, con relatore la Prof.ssa Donatella Restani. Durante il suo percorso accademico ha svolto un tirocinio presso il museo civico archeologico di Bologna, dove ha ideato e curato un laboratorio didattico per bambini dal titolo “Iri ihy: fare musica nell’Egitto antico” in occasione della mostra “Egitto, splendore millenario”. Da questa esperienza ha sviluppato una forte inclinazione per la didattica, rafforzatasi grazie a numerose visite guidate per bambini e ragazzi svolte in Sicilia, in veste di guida turistica. La passione per gli strumenti musicali antichi lo ha portato inoltre a lavorare presso una antica liuteria siciliana dove ha avuto la possibilità di imparare a costruire alcuni strumenti musicali, tra cui una kithara greca. Attualmente è iscritto alla Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici presso l’Università Federico II di Napoli.
Mario La Rosa

Mario La Rosa

Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici - Università Federico II di Napoli

Guarda il curriculum »

Chi erano i Greci prima di essere i Greci. Popoli e migrazioni nell'Europa antica

I popoli da sempre sono in viaggio da un paese all’altro: in cerca di cibo, in fuga da guerre, carestie e malattie. Si chiamano ‘migrazioni’ e oggi spesso se ne parla, e non sempre a proposito. Sono stati migranti i nostri bisnonni all’inizio…

ORARIO LEZIONE: 16:30 - Età consigliata: Tutte le età

Alessandro Iannucci insegna letteratura greca all'Università di Bologna, campus di Ravenna. Studia in particolare la permanenza della cultura classica nella contemporaneità. Oltre al greco si interessa di informatica e di ogni forma di racconto: nelle letterature, nel cinema e nel fumetto. Nel tempo libero, un tempo giocava a calcio e suonava vari strumenti musicali; oggi per lo più accompagna i suoi figli a fare sport o musica.
Alessandro Iannucci

Alessandro Iannucci

Dipartimento di Beni Culturali

Guarda il curriculum »

22 Feb 2020

CSI Ravenna

L’analisi del DNA sulla scena del crimine

ORARIO LEZIONE: 15:00 - Età consigliata: 8 - 10 Anni

Elisabetta Cilli svolge attività didattica e di ricerca presso Unibo come professore a contratto e tecnico di laboratorio. Effettua ricerche nel campo del DNA antico, esaminando il materiale genetico di reperti del passato, umani e animali, al fine di rispondere a quesiti irrisolti. Infatti l’analisi del DNA permette di fare un salto indietro nel passato e può aiutare a comprendere ad esempio l’evoluzione della specie umana, le rotte migratorie dell’uomo, la diffusione delle malattie o la filogenesi di specie estinte. Poiché questo campo di ricerca ha molte sovrapposizioni con le analisi forensi, Elisabetta Cilli collabora dal 2008 con il RIS di Parma con il quale svolge ricerche finalizzate all’identificazione personale di individui famosi del passato e per l’ottimizzazione dei protocolli di analisi del DNA degradato.
Elisabetta Cilli

Elisabetta Cilli

Presidenza della Scuola di Scienze

Guarda il curriculum »

CSI Ravenna

L’analisi del DNA sulla scena del crimine

ORARIO LEZIONE: 16:30 - Età consigliata: 11 - 14 Anni

Elisabetta Cilli svolge attività didattica e di ricerca presso Unibo come professore a contratto e tecnico di laboratorio. Effettua ricerche nel campo del DNA antico, esaminando il materiale genetico di reperti del passato, umani e animali, al fine di rispondere a quesiti irrisolti. Infatti l’analisi del DNA permette di fare un salto indietro nel passato e può aiutare a comprendere ad esempio l’evoluzione della specie umana, le rotte migratorie dell’uomo, la diffusione delle malattie o la filogenesi di specie estinte. Poiché questo campo di ricerca ha molte sovrapposizioni con le analisi forensi, Elisabetta Cilli collabora dal 2008 con il RIS di Parma con il quale svolge ricerche finalizzate all’identificazione personale di individui famosi del passato e per l’ottimizzazione dei protocolli di analisi del DNA degradato.
Elisabetta Cilli

Elisabetta Cilli

Presidenza della Scuola di Scienze

Guarda il curriculum »

29 Feb 2020

Sulle tracce degli antenati

Chi siamo? Da dove veniamo? Perché parliamo lingue differenti e ci vestiamo in maniera diversa? Le particolarità che contraddistinguono i gruppi umani portano a differenziarci gli uni dagli altri. Ma se avessimo la possibilità di avere una super v…

ORARIO LEZIONE: 15:00 - Età consigliata: 8 - 10 Anni

Laurea Magistrale in Quaternario, Preistoria e Archeologia (Università di Ferrara) Dottorato in Biologia (Antropologia e Primatologia) (Università di Firenze) Assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Scienze Odontostomatologiche e maxillo facciali (Università di Roma, La Sapienza) Attualmente è Ricercatore e ViceDirettore del laboratorio di Osteoarcheologia e Paleoantropologia dell'Università di Bologna. Vice-Direttore del laboratorio di Osteoarcheologia e Paleoantropologia (BONES Lab) - Campus di Ravenna, Università di Bologna. Paleoantropologo ed evoluzionista. I progetti che sto svolgendo sono focalizzati sull'applicazione della visione evoluzionistica nel mondo antropologico fisico, medico ed odontoiatrico. Inoltre le metodologie virtuali utilizzate in ambito di ricerca trovano applicazione nel campo forense. Svolge incontri e divulgazione scientifica riguardanti l'evoluzione naturale ed umana) per adulti e bambini.
Gregorio Oxilia

Gregorio Oxilia

Dipartimento di Beni Culturali

Guarda il curriculum »

Sulle tracce degli antenati

Chi siamo? Da dove veniamo? Perché parliamo lingue differenti e ci vestiamo in maniera diversa? Le particolarità che contraddistinguono i gruppi umani portano a differenziarci gli uni dagli altri. Ma se avessimo la possibilità di avere una super v…

ORARIO LEZIONE: 16:30 - Età consigliata: 11 - 14 Anni

Laurea Magistrale in Quaternario, Preistoria e Archeologia (Università di Ferrara) Dottorato in Biologia (Antropologia e Primatologia) (Università di Firenze) Assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Scienze Odontostomatologiche e maxillo facciali (Università di Roma, La Sapienza) Attualmente è Ricercatore e ViceDirettore del laboratorio di Osteoarcheologia e Paleoantropologia dell'Università di Bologna. Vice-Direttore del laboratorio di Osteoarcheologia e Paleoantropologia (BONES Lab) - Campus di Ravenna, Università di Bologna. Paleoantropologo ed evoluzionista. I progetti che sto svolgendo sono focalizzati sull'applicazione della visione evoluzionistica nel mondo antropologico fisico, medico ed odontoiatrico. Inoltre le metodologie virtuali utilizzate in ambito di ricerca trovano applicazione nel campo forense. Svolge incontri e divulgazione scientifica riguardanti l'evoluzione naturale ed umana) per adulti e bambini.
Gregorio Oxilia

Gregorio Oxilia

Dipartimento di Beni Culturali

Guarda il curriculum »

14 Mar 2020

Dei ed eroi del mondo antico

Da Zeus ad Eracle passando per Medusa, le Arpie e i Centauri

ORARIO LEZIONE: 15:00 - Età consigliata: Tutte le età

Dal 2014 è Professore Associato in Archeologia e Storia dell'Arte greca e romana presso la Scuola di Lettere e Beni Culturali - Università di Bologna, Campus di Ravenna.
Giuseppe Lepore

Giuseppe Lepore

Dipartimento di Storia Culture Civiltà

Guarda il curriculum »

Laboratorio - Un mare di conchiglie

Hai mai fatto una passeggiata sulle nostre spiagge? Hai visto quante conchiglie ci sono sulla riva e nella sabbia? Ne hai mai raccolta qualcuna? In questo laboratorio scopriremo le tante conchiglie che si possono trovare passeggiando sulle nostre spi…

ORARIO LEZIONE: 15:00 - Età consigliata: 11 - 14 Anni

Ci occupiamo di biodiversità e di gestione e conservazione degli ambienti e dei popolamenti costieri e lagunari. Federica Costantini è ricercatrice presso il Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali e Eva Turicchia è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Beni Culturali, Campus di Ravenna – Unibo.
Federica Costantini e Eva Turicchia

Federica Costantini e Eva Turicchia

Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali e CIRI Fonti Rinnovabili, Ambiente e Mare

Guarda il curriculum »

Laboratorio - Un mare di conchiglie

Hai mai fatto una passeggiata sulle nostre spiagge? Hai visto quante conchiglie ci sono sulla riva e nella sabbia? Ne hai mai raccolta qualcuna? In questo laboratorio scopriremo le tante conchiglie che si possono trovare passeggiando sulle nostre spi…

ORARIO LEZIONE: 16:30 - Età consigliata: 8 - 10 Anni

Ci occupiamo di biodiversità e di gestione e conservazione degli ambienti e dei popolamenti costieri e lagunari. Federica Costantini è ricercatrice presso il Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali e Eva Turicchia è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Beni Culturali, Campus di Ravenna – Unibo.
Federica Costantini e Eva Turicchia

Federica Costantini e Eva Turicchia

Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali e CIRI Fonti Rinnovabili, Ambiente e Mare

Guarda il curriculum »

28 Mar 2020

All'ombra dei pini... scopriamo l'habitat delle pinete!

Lungo le nostre coste, così vicine a noi e al mare, incontriamo le pinete. Distese di pini e tante altre piante. Un habitat meraviglioso in un paesaggio profondamente trasformato che nasconde segreti e curiosità … un patrimonio di storia e di…

ORARIO LEZIONE: 15:00 - Età consigliata: 8 - 10 Anni

Naturalista e ricercatrice dell'Università di Bologna dal 2002, svolge le sue ricerche nell'ambito dell’Ecologia della Vegetazione e del Paesaggio. Gli interessi di ricerca riguardano la variazione spazio-temporale di habitat e paesaggi e i conseguenti effetti sulla diversità vegetale. Attualmente, incentra la sua ricerca sull'analisi dei boschi di Castanea sativa appenninici (sotto il profilo ecologico, storico e sociale) e sulla sperimentazione della validità e limiti di fonti storiche per analisi diacroniche di paesaggio. Parallelamente, conduce un’attività di divulgazione scientifica per favorire il ritorno sul territorio delle conoscenze sviluppate.
Giovanna Pezzi

Giovanna Pezzi

Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali

Guarda il curriculum »

Laboratorio - Granello dopo granello: scopriamo le dune di sabbia

Che cos’è una duna? Quali sono gli ingredienti per avere una duna stabile e in salute? Perché le dune sono così importanti per le nostre coste? Scopriamo insieme le risposte a queste domande con l’aiuto di qualche piccolo esperimento. Laborato…

ORARIO LEZIONE: 15:00 - Età consigliata: 11 - 14 Anni

Beatrice Giambastiani "Mi sono laureata in Scienze Ambientali, indirizzo marino e oggi sono ricercatrice al Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali dell’Università di Bologna. Il mare, le spiagge, la costa sono stati da sempre i miei luoghi preferiti ed oggi ne ho fatto il mio lavoro. I miei interessi di ricerca sono legati alle problematiche della zona costiera: salinizzazione di suolo e acqua, subsidenza, erosione costiera, recupero e ripristino delle dune, monitoraggio ambientale delle acque superficiali e sotterranee, gestione costiera, etc". Nicolas Greggio "Mi sono laureato in Scienze Ambientali, indirizzo terrestre e oggi sono ricercatore presso il Centro Interdipartimentale di Ricerca per le Scienze Ambientali - CIRSA dell'Università di Bologna. Sono anche contadino e stare all'aria aperta osservando tutto quello che mi circonda è sempre stata la mia grande passione. Dal 2009 al 2016 mi sono occupato della gestione e della protezione della risorsa acqua in ambito costiero. Pur non avendo mai abbandonato l'acqua come linea di lavoro, dal 2017 mi sto occupando anche di economia circolare e di mappatura di biomasse residuali."
Beatrice Giambastiani e Nicolas Greggio

Beatrice Giambastiani e Nicolas Greggio

Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali

Guarda il curriculum »

All'ombra dei pini... scopriamo l'habitat delle pinete!

Lungo le nostre coste, così vicine a noi e al mare, incontriamo le pinete. Distese di pini e tante altre piante. Un habitat meraviglioso in un paesaggio profondamente trasformato che nasconde segreti e curiosità … un patrimonio di storia e di…

ORARIO LEZIONE: 16:30 - Età consigliata: 11 - 14 Anni

Naturalista e ricercatrice dell'Università di Bologna dal 2002, svolge le sue ricerche nell'ambito dell’Ecologia della Vegetazione e del Paesaggio. Gli interessi di ricerca riguardano la variazione spazio-temporale di habitat e paesaggi e i conseguenti effetti sulla diversità vegetale. Attualmente, incentra la sua ricerca sull'analisi dei boschi di Castanea sativa appenninici (sotto il profilo ecologico, storico e sociale) e sulla sperimentazione della validità e limiti di fonti storiche per analisi diacroniche di paesaggio. Parallelamente, conduce un’attività di divulgazione scientifica per favorire il ritorno sul territorio delle conoscenze sviluppate.
Giovanna Pezzi

Giovanna Pezzi

Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali

Guarda il curriculum »

Laboratorio - Granello dopo granello: scopriamo le dune di sabbia

Che cos’è una duna? Quali sono gli ingredienti per avere una duna stabile e in salute? Perché le dune sono così importanti per le nostre coste? Scopriamo insieme le risposte a queste domande con l’aiuto di qualche piccolo esperimento. Laborato…

ORARIO LEZIONE: 16:30 - Età consigliata: 8 - 10 Anni

Beatrice Giambastiani "Mi sono laureata in Scienze Ambientali, indirizzo marino e oggi sono ricercatrice al Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali dell’Università di Bologna. Il mare, le spiagge, la costa sono stati da sempre i miei luoghi preferiti ed oggi ne ho fatto il mio lavoro. I miei interessi di ricerca sono legati alle problematiche della zona costiera: salinizzazione di suolo e acqua, subsidenza, erosione costiera, recupero e ripristino delle dune, monitoraggio ambientale delle acque superficiali e sotterranee, gestione costiera, etc". Nicolas Greggio "Mi sono laureato in Scienze Ambientali, indirizzo terrestre e oggi sono ricercatore presso il Centro Interdipartimentale di Ricerca per le Scienze Ambientali - CIRSA dell'Università di Bologna. Sono anche contadino e stare all'aria aperta osservando tutto quello che mi circonda è sempre stata la mia grande passione. Dal 2009 al 2016 mi sono occupato della gestione e della protezione della risorsa acqua in ambito costiero. Pur non avendo mai abbandonato l'acqua come linea di lavoro, dal 2017 mi sto occupando anche di economia circolare e di mappatura di biomasse residuali."
Beatrice Giambastiani e Nicolas Greggio

Beatrice Giambastiani e Nicolas Greggio

Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali

Guarda il curriculum »